Crea sito

Dieta del Gruppo A

dieta del gruppo a

Il gruppo sanguigno A si sarebbe sviluppato successivamente rispetto il gruppo 0, nel neolitico, con l’avvento dell’agricoltura e dell’allevamento. I soggetti appartenenti a questo gruppo vengono denominati “agricoltori” e già da qui si capisce che la dieta del gruppo A è quella che maggiormente si sposa a una dieta vegetariana.

I soggetti del gruppo sanguigno A hanno un sistema immunitario poco robusto, per questo è molto importante seguire una dieta appropriata e povera di carni.

Le persone del gruppo A presentano anche un apparato digerente delicato, con molte difficoltà a digerire proteine e grassi di origine animale, in special modo latte e carne rossa.

Mentre traggono beneficio dal mondo vegetale (verdura, frutta, semi oleosi, legumi, ecc..), anche se con le dovute eccezioni e da alcuni tipi di pesce e dalle uova (senza esagerare).

I soggetti del gruppo A sono meno inclini agli sforzi fisici rispetto al gruppo 0, ma hanno comunque bisogno di tenersi in attività, magari con degli sport un po’ più leggeri. Il dottor Mozzi consiglia anche esercizi mirati ad aumentare l’elasticità delle articolazioni.

Alimentazione del Gruppo A

Vediamo ora qual’è la dieta del gruppo A, consigliata direttamente dal Dottor Mozzi, per mantenere un buono stato di salute e prevenire la maggior parte delle patologie.

CARNE

Per raggiungere i migliori benefici le persone di gruppo sanguigno A dovrebbero limitare il consumo di carne, eliminando completamente i vari tipi di carne rossa e limitando a poche volte alla settimana il consumo di carne bianca (pollo e tacchino). Infatti le persone di gruppo A digeriscono male la carne. State alla larga dagli insaccati come prosciutto cotto e crudo, salame, salsiccia di maiale, ecc. Sono tutti prodotti ricchi di nitriti che costituiscono un alto fattore di rischio per lo sviluppo del cancro e di malattie cardiovascolari.

  • Alimenti benefici: –
  • Alimenti neutri: pollo, tacchino, faraona, cappone
  • Alimenti nocivi: tutti gli altri

PESCE

A differenza della carne, molti tipi di pesce rappresentano un ottima fonte di proteine per le persone di gruppo sanguigno A. In particolare ci sono alcune varietà di pesce molto ricche di Omega-3, che forniscono protezione dalle malattie cardiovascolari e dal cancro, due patologie che il gruppo A è più incline a sviluppare rispetto ad altri soggetti. Tra questi citiamo il merluzzo, il salmone, il tonno e lo sgombro. Meglio invece evitare pesci come la sogliola e la platessa, ricche di pectine che possono irritare il vostro sistema digestivo.

  • Alimenti benefici:carpa, cernia, coregone, lumache di terra, merluzzo, persico, salmone (non affumicato), sardine, sgombro, trota iridea
  • Alimenti neutri:luccio, palombo, pesce spada, ricciola, storione, tonno, trota salmonata
  • Alimenti nocivi: acciuga, anguilla, aragosta, aringa, branzino, caviale, cozze, gamberi, granchi, nasello, orata, ostriche, pesce gatto, polipo, salmone affumicato, sogliola, vongole, molluschi

LATTE,DERIVATI E UOVA

La dieta del gruppo sanguigno A prevende piccole quantità di formaggi freschi, come ad esempio la ricotta, ma è consigliabile evitare formaggi stagionati o peggio ancora affumicati. Il latte vaccino è altamente sconsigliato dal dottor Mozzi, mentre già il latte di capra è meglio tollerato, ma va comunque consumato con moderazione. Se soffrite di problemi respiratori, asma, bronchite, ecc. i latticini vanno assolutamente evitati, in quanto favoriscono la formazione del muco. Le uova invece sono ammesse.

  • Alimenti benefici: uova (da 4 a 6 alla settimana)
  • Alimenti neutri: feta (formaggio fresco di capra e pecora di tipo greco), formaggio di capra, mozzarella magra, ricotta di mucca, ricotta di capra, yogurt di capra
  • Alimenti nocivi: tutti gli altri latticini (specialmente quelli grassi e stagionati)

Per maggiori informazioni sulla dieta del gruppo A, consulta il libro “La dieta del dottor Mozzi”.