Equiseto per problemi alle ossa ed anemie

Equiseto per problemi alle ossa ed anemie

L’ equiseto, noto anche come coda cavallina, è una pianta che prospera lungo fiumi e torrenti, comune in quasi tutto il pianeta. Per molti contadini è un erba infestante, di cui è difficile sbarazzarsi, ma in ambito erboristico l’equiseto ha proprietà interessanti.

Infatti è considerata un erba officinale a tutti gli effetti, che è possibile utilizzare come rimedio, o prevenzione, verso diversi problemi a livello articolare ed osseo e in caso di anemie (carenza di ferro, emoglobina ecc..).

Proprietà dell’Equiseto

La sua proprietà principale è il suo alto contenuto di silice, elemento indispensabile per la sintesi delle fibre di collagene presente nella cartilagine. La carenza di silicio nell’organismo infatti causa una riduzione del collagene che tiene insieme le molecole della nostra cartilagine. Un basso tasso di silicio causa la demineralizzazione dell’osso e di conseguenza l’osteoporosi, per questo l’equiseto può essere un valido aiuto per la salute delle ossa e per curare anche unghia e capelli.

Questa pianta ha anche un alto contenuto di carbonato di calcio, solfato di potassio, magnesio, ferro, manganese, da qui la sua ottima azione remineralizzante, soprattutto in caso di anemie.

Consigli del dottor Mozzi

equiseto tintura madreIl dottor Mozzi consiglia l’utilizzo dell’Equiseto soprattutto in forma di tintura madre per un azione più marcata, oppure come infuso per un azione più blanda da ripetere più volte al giorno.
Il dottor Mozzi lo consiglia per TUTTI I GRUPPI SANGUIGNI

L’equiseto è indicato per

  • decalcificazioni
  • demineralizzazioni
  • carenze di minerali
  • osteoporosi
  • anemie
  • oliguria
  • ritenzione di liquidi.
Share:
Condividi